Torna alla Home
Ti trovi in: Home  »  Bosco didattico
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Bosco didattico

Progetto e realizzazione di parco didattico attrezzato "naturale"


Prevista la realizzazione di aule verdi per le attività sociali e la didattica.

Diradamento dei soggetti arborei in eccesso, riadattando i normali sesti naturali, decespugliamento arbustivo dell'area, conservazione e potatura degli alberi di Roverella presenti.

Attrezzatura per la fruizione e didattica

Sentieristica e collocamento di apposita cartellonistica esplicativa per la conoscenza delle caratteristiche ambientali, floristiche e forestali del luogo.
I temi sviluppati legati a tale attività sono: il potenziamento della biodiversità, la conservazione degli ecosistemi forestali di grande pregio, il consolidamento della funzione protettiva delle foreste in relazione all'erosione del suolo, all'assetto idrologico, alla qualità dell'acqua e alle calamità naturali
Il proposito è quello di consentire una lettura differenziata degli aspetti botanici e naturalistici della zona, in relazione all'esigenza dell'utenza, a quella didattica per le singole scolaresche, quella sociale per i diversamente abili o dei gruppi in visita.
Lungo il sentiero le essenze vegetali riscontrate, di maggior pregio o di importanza ambientale verranno segnalate con opportuna etichettatura in plastica.

Tipologia costruttiva delle strutture di sicurezza e degli arredi previsti

Il sentiero verrà dotato di staccionate in legno nei punti di pendio e lungo la salita dei percorsi, sarà inoltre dotato di balaustre in materiali lignei per permettere lo sporgersi in sicurezza nei punti più pericolosi.
Il percorso verrà costruito con vialetti in terreno battuto, posto in sicurezza nei declivi più scoscesi da consolidamenti sottostanti in ingegneria naturalistica, laddove possibile verranno predisposti punti di sosta con panchine per il ristoro ed il riposo. I cartelli saranno inoltre corredati da settori in braille per permettere la comunicazione anche alle persone non vedenti.
In questo senso i percorsi dovranno stimolare anche l'olfatto l'udito il tatto ed il gusto attraverso l'approccio costante con le specie vegetazionali presenti nell'area così da permettere una conoscenza maggiormente approfondita dei tanti aspetti di pregio del mondo vegetale, e parallelamente rendere l'esperienza possibile e pienamente soddisfacente anche alle persone disabili. Non saranno trascurate nemmeno le attività ginniche.